Cimbali, manifattura italiana di qualità

  • Categoria dell'articolo:Senza categoria

In Italia ci sono aziende che hanno saputo crescere attraverso un’oculata gestione delle risorse e una continua ricerca di espansione all’estero. Una di queste realtà è Cimbali. L’azienda con sede a Binasco è presente con i suoi prodotti in più di cento paesi. Nel 2011 ha sviluppato un fatturato di 132 milioni di euro in crescita costante.

Dopo 100 anni di presenza sul mercato, ha raggiunto una leadership incontrastata nel settore delle macchine per il caffè. Dietro a questo risultato c’è una famiglia che ha, da circa un decennio, fatto un passo indietro, lasciando la guida ad una squadra si manager capitanati da Massimo Faravelli, ex Zanussi Elettrolux. Uno dei segreti di questo successo sta anche nel fatto che l’azienda ha ben 53 persone che si occupano di ricerca su circa 600 dipendenti. Proprio grazie alla continua innovazione, i suoi prodotti sono all’avanguardia nel settori di riferimento. A supportare i continui risultati positivi coi sono inoltre gli aspetti logistici. Cimbali, infatti, ha concentrato la produzione principamente in Italia, ma si è dotata di una rete di assistenza post vendita diretta e indiretta in grado di garantire altri standard qualitativi alla propria clientela.

Un ultima precisazione non di poco conto: l’azienda è controllata al 100% dalla famiglia Cimbali che non ha alcun interesse di sbarcare in borsa. Sarà forse anche per questo che i risultati economici sono così buoni?

Vittorio Nascimbene