Come trovare un valido Responsabile Protezione Dati

  • Categoria dell'articolo:articolo / News

Sei alla ricerca di un Responsabile Protezione Dati ma stai incontrando difficoltà nel reclutarlo? Non sai come trovare un valido Responsabile Protezione Dati? Ti sei affidato a società di selezione del personale , ma non hai avuto i risultati attesi?

In questo articolo ti spieghiamo  chi è e di cosa di occupa tale figura e i vantaggi  nel rivolgersi a Ricercamy quale partner nella ricerca e selezione di profili nel settore informatico.

 

Responsabile Protezione Dati:

C’è da premettere che al giorno d’oggi risulta sempre più difficile mantenere un adeguato livello di privacy. L’avvento e lo sviluppo dell’Information Technology e l’applicazione capillare dell’informatica in ogni aspetto della vita lavorativa e privata, in aggiunta all’enorme diffusione dei social media, hanno reso disponibili dati sensibili che dovrebbero rimanere privati, almeno per coloro che non decidano volontariamente di renderli pubblici. 

L’art. 37 del Regolamento Europeo Privacy ha introdotto, per la prima volta, l’obbligo per i Titolari del Trattamento e per i Responsabili del Trattamento di nominare un Responsabile della Protezione dei Dati (RPD) o Data Protection Officer (DPO). 

Di cosa si occupa, nello specifico, il Responsabile Protezione Dati?

La sua responsabilità principale è quella di osservare, valutare e organizzare la gestione del trattamento di dati personali (e dunque la loro protezione) all’interno di un’azienda, sia essa pubblica che privata, affinché questi siano trattati nel rispetto delle normative privacy europee e nazionali. 

Il Responsabile della protezione dei dati è la figura che affianca il titolare e/o il responsabile del trattamento per le funzioni di supporto, controllo e prassi formative e informative sulle disposizioni previste occupandosi dei seguenti compiti: 

  • Trattare i dati personali solo secondo le disposizioni del titolare e dimostrare al titolare che i dati sono stati trattati nel modo concordato
  • Assicurare il consenso al trattamento dei titolari dei dati
  • Garantire la privacy degli interessati, facendo in modo che tutti i suoi dipendenti addetti al trattamento siano stati formati
  • Analizzare i rischi connessi alla conservazione e alla salvaguardia dei diritti degli interessati
  • Sottostare a tutti gli adempimenti della legge nel corso della designazione di altri responsabili e degli addetti 
  • Cancellare o restituire ogni dato personale una volta terminata la procedura di trattamento oppure su richiesta
  • Fornire tutte le informazioni e i documenti indispensabili relativi al trattamento
  • Garantire l’ottemperanza agli obblighi di legge, proponendo tutte le disposizioni organizzative. 

Per svolgere le suddette attività le persone dovranno avere tra le loro competenze:

Nel GDPR viene consigliato un percorso di studi specializzati come Privacy Specialist per diventare Data Protection Officer: esistono corsi online e in aula, master universitari di I° e II° livello, sessioni formative e lezioni organizzate da aziende che si occupano di Privacy. La figura deve possedere inoltre un’adeguata conoscenza della normativa e delle prassi di gestione dei dati personali, anche in termini di misure tecniche e organizzative o di misure atte a garantire la sicurezza dei dati, nonché la capacità di assolvere i compiti di cui all’articolo 39. 

Nello specifico il DPO deve essere in possesso di: 

  • conoscenze specialistiche approfondite sul GDPR; 
  • conoscenze e competenze giuridiche; 
  • conoscenze e competenze informatiche; 
  • conoscenze e competenze di risk management; 
  • competenze analitiche.

Nel settore informatico esiste una forte concorrenza sul mercato e la velocità nel contattarli e uno studio di retribuzioni sono le basi per ottimizzare un processo di selezione.

Quindi, come trovare un valido Responsabile Protezione Dati?

Ricercamy, head hunter rivoluzionario e dinamico, nato nel marzo 2012, si è, sin dalla sua nascita, impegnato ad introdurre nel mondo della Ricerca e Selezione elementi di innovazione che migliorassero la redemption delle attività di Recruiting.

Secondo uno studio di Linkedin, il 75% dei talenti è passivo e sta già lavorando, non dedicandosi proattivamente alla ricerca di nuove opportunità professionali. Solo il 25% di essi si interessa con più costanza alla ricerca attiva di nuove offerte di lavoro. Di conseguenza investire il budget aziendale in abbonamenti e/o offerte di piattaforme di job posting sicuramente non può essere la sola soluzione efficace.

E’ necessario adottare una metodologia che permetta di arrivare ai migliori candidati: le chiamate di caccia (o Head Hunting che dir si voglia)!

E’ così che i nostri head hunter specializzati trovano personale qualificato per i nostri clienti. Le chiamate in anonimo, dei nostri consulenti riescono ad intercettare qualsiasi profilo con diverse seniority. Tramite un pre-screening telefonico molto approfondito e tecnico, oltre ai dati anagrafici, vengono raccolte tutte le specifiche sull’esperienza del candidato necessarie per valutarne la validità e permettendo così allo stesso di accedere allo step successivo. Tutto ciò di viene svolto e condiviso in tempo reale tramite un file in cloud. In esso è possibile lavorare a quattro mani con il referente delle risorse umane dell’azienda cliente, che non deve aspettare 2-3 settimane per poter ricevere la prima shortlist di validi profili, ma giusto poche ore!

 

La rivoluzione di Ricercamy:

La trasparenza e la condivisione immediata è un tratto distintivo di Ricercamy che si è andata specializzando negli anni nella ricerca e selezione di figure tecniche in ambito digital e grazie allo sviluppo di competenze specifiche e conoscenza dei profili ricercati e del mercato di riferimento.

Cercando personale quotidianamente, i nostri head hunter hanno acquisito un know how e una specializzazione nei loro settori, che ci consentono di essere leader in questo mercato affollato da Recruiter. Questo ci permette di sapere come trovare un valido Responsabile Protezione Dati.

Forte dei nostri strumenti, fin dal suo inizio, Ricercamy supporta dalle più piccole realtà alle più grandi aziende nella selezione di Personale qualificato difficile da trovare e da inserire. Grazie poi all’offerta commerciale SMART i nostri clienti ci chiedono di svolgere selezioni che tendenzialmente hanno sempre svolto internamente. Avendo costi certi e non prevedendo né completion fee né esclusiva, si sentono così liberi di delegarci tutta la gestione delle loro vacancy. Oppure quelle attività più ostiche o ripetitive alleggerendosi il lavoro.

Se anche tu sei alla ricerca di questi profili, non aspettare!

Ancora non sei convinto? Leggi cosa dicono di noi i nostri clienti.

Fissa un appuntamento con un nostro professionista trovando l’orario più comodo tra queste disponibilità per una call conoscitiva.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Ricercamy, iscriviti alla nostra newsletter.  

Alison Santoro

Divisione IT

Ricercamy