Come selezionare smart worker efficaci

Se hai in mente di selezionare personale per la tua azienda, in questo periodo non può prescindere dalla scelta di persone in grado di adattarsi immediatamente a lavorare da remoto in modalità smart. Quello che fino a poco tempo fa era ad appannaggio di grandi aziende strutturate in grado di permettere ai propri dipendenti di lavorare da casa uno o più giorni alla settimana, oggi riguarda tutte le tipologie di aziende (o parti di esse) ove non…

Continua a leggereCome selezionare smart worker efficaci

Quello che gli HR dicono di volere da un Head Hunter e la Realtà

I Direttori del Personale, gli HR Manager e i responsabili delle risorse umane hanno spesso un rapporto conflittuale con gli head hunter. E' aumentato il ricorso al loro supporto, perché nonostante le riduzioni dei budget aziendali che hanno portato le aziende a fare meno inserimenti, ma a farne sempre più mirati, la ricerca di profili più validi e skillati è operazione che negli ultimi anni si è fatta davvero complicata.

Continua a leggereQuello che gli HR dicono di volere da un Head Hunter e la Realtà

Accettare il lavoro sempre e comunque?

Il tasso di disoccupazione ha raggiunto i massimi storici dal 2004, molti giovani non sono più così "giovani" e la domanda che ci si pome più spesso è se possa essere giusto e positivo chinare la testa a questa crisi, che ci ha completamente investiti, ed accettare di svolgere un lavoro che non è quello che si desidera, mal pagato ma pur sempre un lavoro. Chi studia e investe tanto sia in termini economici sia di sacrifici…

Continua a leggereAccettare il lavoro sempre e comunque?

Gli stipendi in Italia

Circa un anno fa l’Eurostat, Ufficio Statistico Europeo, raccoglieva gli ultimi dati relativi agli stipendi pagati nei vari paesi europei e il risultato mostrava come l’Italia si collocasse agli ultimi posti, addirittura dietro la Spagna e l’Irlanda. Ancora oggi è così. I dati ci dicono inoltre che la retribuzione netta media di un italiano single senza figli e famiglia è di circa 23.000 euro. La metà di quello che guadagnano mediamente in Germania e in Gran Bretagna.…

Continua a leggereGli stipendi in Italia

L’Italia mette in fuga i suoi imprenditori

In questi tempi di crisi, sono sempre più numerosi gli imprenditori italiani che decidono di trasferirsi all’estero. Secondo la recente ricerca prodotta dallo studio di Unimpresa, molti imprenditori, nel pieno della bufera internazionale, si sono trovati ad un bivio: chiudere o continuare le loro attività fuori dai confini nazionali, dove un contesto economico assai diverso favorisce l’insediamento di nuovi impianti industriali. La maggior parte di loro “fuggono” per salvarsi da un’Italia che li opprime, soprattutto,  in termini…

Continua a leggereL’Italia mette in fuga i suoi imprenditori

Le Start up, il nostro futuro

Abbiamo recentemente parlato di New Economy e del peso che in questo momento ha nel nostro Paese dilaniato dalla crisi. Ci siamo soffermati sull’importanza delle nuove tecnologie e dell’era di internet. Abbiamo parlato di nomadismo digitale. Bene, c’è qualcosa che dipende strettamente da questi concetti e che in operatività assoluta diventa linfa vitale per la parte lavorativa dell’Italia e non solo. È quello che oggi è chiamato l’universo delle start up. In Italia, da qualche anno, finalmente…

Continua a leggereLe Start up, il nostro futuro

Cultura d’azienda

Sono molte le realtà aziendali, anche di grandi dimensioni, che per poter resistere alle tensioni dei mercati in cui operano devono pensare concretamente a trasformare la propria cultura e le proprie priorità. Il rischio, soprattutto per le strutture più complesse è quello di avere al proprio interno molti segmenti che operano in maniera indipendente gli uni dagli altri creando, quindi, situazioni di duplicazione e frammentazione della struttura. Spesso è necessario un allineamento. Per far questo ci vuole…

Continua a leggereCultura d’azienda

Ridere e Lavorare

Lunedì mattina. La sveglia suona. Ci giriamo e rigiriamo nel letto sperando che non sia vero. La sveglia continua a suonare. Niente da fare. Non basta staccarla. È lunedì mattina. Quanti di noi cominciano ad avere un pessimo umore già la domenica sera pensando che la mattina seguente ricomincia la settimana lavorativa? Molti sono talmente stressati dalle problematiche quotidiane da desiderare che il lunedì non arrivi mai, e la difficoltà è anche quella di riuscire a staccare,…

Continua a leggereRidere e Lavorare

Potere alle donne

Ebbene sì. Gridiamolo forte e tutti! Ancora una volta le donne hanno un ruolo centrale e di grande importanza, e non solo per la casa e la famiglia. E non sono mica io a dirlo! L’Economist parla molto chiaro e la chiama “Womenomics”, quella secondo la quale le donne oggi sono il più importante motore dello sviluppo mondiale e per cui il nostro ministro Emma Bonino si batte affinché anche in Italia ci sia un cambiamento nella…

Continua a leggerePotere alle donne

Quando i figli non seguono le orme del padre

Sembra incredibile la fotografia scattata dalla cgia di Mestre sulle imprese familiari italiane. Dallo studio emerge infatti che un'azienda padronale su due in Italia nei prossimi anni chiuderà perchè le nuove generazioni non vogliono seguire le orme dei padri. Se poi pensiamo che le aziende familiari sono la stragrande maggioranza delle imprese italiane questa ricerca assume un valore ancor più significativo. Non parliamo di qualche realtà sparsa per la nostra nazione bensì di almeno 360 mila aziende…

Continua a leggereQuando i figli non seguono le orme del padre

Ricerca e Selezione del Personale – Quando l’esperienza non fa crescere

Il questi giorni sto leggendo un libro intitolato "Reclutamento, selezione e accoglimento del Personale" scritto da Andrea Zilli. Il primo capitolo del volume è dedicato al reclutamento del personale. Dopo aver distinto la fase di reclutamento da quella della vera e propria selezione, l'autore si sofferma sulla definizione stessa di reclutamento: ovvero della "ricerca, sulla base di determinate esigenze dell'azienda, di un certo numero di persone in possesso di un minimo di requisiti tali da soddisfare quelle…

Continua a leggereRicerca e Selezione del Personale – Quando l’esperienza non fa crescere

Giovani di Balle e Speranze – I tre errori di chi cerca lavoro

Per il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la disoccupazione giovanile è "il problema più grave che abbiamo". Certo, lo sappiamo, questa crisi ha acutizzato un fenomeno tipico dei mercati del lavoro più fermi d'Europa e quindi anche dell'Italia. In un paese come il nostro dove si va in pensione sempre più tardi e c'è diffidenza ad assumere chi ha meno di trent'anni perchè si ritiene che non abbia esperienza (e molto spesso questa presunzione corrisponde al vero),…

Continua a leggereGiovani di Balle e Speranze – I tre errori di chi cerca lavoro