I mille modi in cui la Social Technology può migliorare il tuo business

Secondo uno studio estivo di McKinsey - nota multinazionale newyorkese di consulenza di direzione - (“The social economy: unlocking value and productivity through social technologies”) le tecnologie sociali potrebbero  migliorare comunicazione, coordinazione e collaborazione aziendale. Infatti circa 345 miliardi verrebbero dallo sviluppo prodotti e operazioni correlate; 500 miliardi dal marketing e dalle attività di sales e post-sales; 230 miliardi dalle attività di business support. In generale a quasi tutte le attività di business si può implementare un…

Continua a leggere I mille modi in cui la Social Technology può migliorare il tuo business

Aspettando la Kirghisia

In Kirghisia il paese immaginato da Silvano Agosti (regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, scrittore e poeta italiano) si lavora solo 3 ore al giorno. D’altronde dopo centinaia di anni di evoluzione delle tecniche di produzione e dei macchinari è ragionevole pensare che la quantità di lavoro pro-capite diminuisca progressivamente. Invece negli ultimi anni il lavoro tende ad aumentare per chi ce l’ha e scompare per tutti gli altri. Sono noti a tutti i dati sulla disoccupazione che negli…

Continua a leggere Aspettando la Kirghisia

Una soluzione alla crisi? La visione a lungo termine

Nelle aziende spesso si trovano molti talenti, ma altrettanto sovente i risultati economici non sono la somma delle capacità delle singole persone. Ciò dipende da diversi fattori. E' naturale per i leader cercare di sfruttare al meglio i propri punti di forza. Le imprese, i manager e i singoli lavoratori tendono a concentrarsi su ciò che sanno fare al meglio. Spesso queste doti si trasformano in un boomerang. Essere troppo forti, troppo gentili, troppo pignoli, distoglie l’attenzione…

Continua a leggere Una soluzione alla crisi? La visione a lungo termine

I contratti di solidarietà

Lo sapevate che da circa trent’anni esiste uno strumento nel mondo del lavoro che si chiama contratto di solidarietà? Sembrerebbe essere una soluzione semplice per migliorare la condizione di molti giovani in cerca di lavoro, per tutti quei precari che ad oggi sperano di trovare un contratto di lavoro stabile che purtroppo appare come un ago in un pagliaio. Partiamo dall’inizio: i contratti di solidarietà sono accordi stipulati tra l’azienda e le rappresentanze sindacali, che prevedono la…

Continua a leggere I contratti di solidarietà

Il Mobility Manager: chi é e che cosa fa?

Con la sottoscrizione in sede internazionale del protocollo di Kyoto, l'Italia cerca di adeguarsi alla salvaguardia del territorio, promuovendo azioni mirate che tengano in considerazione i mutamenti climatici del pianeta. Con questa premessa, sono ormai molte le aziende italiane che da qualche tempo hanno adottato cambiamenti interni atti a ridurre gli impatti ambientali nel rispetto della società e dell’economia. In questa direzione possiamo collocare l'azione propedeutica del Mobility Management che può essere nominato nelle aziende con più…

Continua a leggere Il Mobility Manager: chi é e che cosa fa?

Aziende familiari o d’azionariato diffuso?

Mentre in Italia le aziende continuano a chiudere (circa 55 ogni giorno, 4589 dall'inizio dell'anno secondo il Sole 24Ore), nel mondo la tendenza è opposta: nella sola Cina il numero di imprese è aumentato del 80% nel periodo 2004-08. Certo non è il numero delle imprese a determinare la qualità di un'economia o la ricchezza di un paese. Non abbiamo bisogno di una nuova Parmalat o di altre Lehman Brothers. Clamorosi fallimenti aziendali hanno infatti bruciato pezzi…

Continua a leggere Aziende familiari o d’azionariato diffuso?

La Cina è vicina?

Il nostro paese è in recessione, lo è ormai diversi anni, direi decenni. La crisi economica che coinvolge l'Europa non ha fatto altro che accentuare segnali di una decadenza ormai conclamata. Ci si chiesto più volte quali fossero elementi che facessero andare l'Italia più piano rispetto ai nostri vicini europei. Problemi strutturali, burocrazia, corruzione, sistema politico instabile. Questi fattori però dipendono anche da noi, da ogni singolo individuo, cittadino di questo paese. Per anni il Bel Paese…

Continua a leggere La Cina è vicina?

Che tipo di lavoro cercano i giovani d’oggi?

Dopo aver trascorso molto tempo sui libri e dopo aver conseguito tutti gli esami necessari, finalmente un giovane dovrebbe essere pronto per affacciarsi al mondo del lavoro. Ma cosa realmente si attende oggi un ragazzo/a in cerca di occupazione, quando per essere competitivo e per avere qualche chance in più è necessario (nel 27% dei casi) avere già avuto almeno un'esperienza lavorativa (punto molto delicato e controverso), ma anche avere una buona preparazione teorica ( 26%) oppure pratica…

Continua a leggere Che tipo di lavoro cercano i giovani d’oggi?

Innovare per Crescere

Le difficoltà degli ultimi anni stanno determinando la necessità di importanti cambiamenti delle strutture aziendali. I vecchi modelli retaggio di un secolo fatto principalmente di industrializzazione, stanno cadendo sotto i colpi della rete e del cambiamento radicale della mappa della produzione di beni a livello mondiale. In questo quadro l'Italia, che a causa di problemi strutturali soffre più di altri paesi europei, deve scegliere tra il cambiamento e il declino. Sono diversi i parametri che dovranno essere…

Continua a leggere Innovare per Crescere

Uscire dalla routine lavorativa

Chi di noi, dopo una giornata di lavoro stressante, piena di tensione emotiva e di impegni, non ha mai pensato almeno una volta nella vita: "Ah se potessi lasciare tutto e andarmene in un luogo sperduto a contatto con la natura, sarei la persona più felice del mondo!" poi però, siamo costretti a riaprire gli occhi e tornare con i piedi per terra. Ma nell'ultimo decennio qualcosa è cambiato anche nella nostra mentalità, abbiamo infatti raggiunto una…

Continua a leggere Uscire dalla routine lavorativa

Non dire mai “non” ad un colloquio

Tra le domande ricorrenti nei blog e nei social network dedicati al mondo del lavoro una frequenza piuttosto alta è riservata alla seguente: "per quale motivo non supero i colloqui di selezione?". Senza entrare nel merito delle specifiche tecniche, delle esperienze o del percorso di studi che il candidato ha maturato nel corso degli anni, la nostra analisi si concentra su quella che spesso è una carenza in termini di comunicazione. Carenza che se non corretta può…

Continua a leggere Non dire mai “non” ad un colloquio