Come scegliere il Fornitore per la ricerca e selezione del personale?

 

 

Come scegliere il Fornitore per la ricerca e selezione del personale?

 

Nella vita lavorativa di tutti i giorni, un HR Manager, AD o un Owner prendono continuamente decisioni: in alcuni casi queste riguardano il loro core business, la loro principale attività all’interno di un’azienda, mentre in altri casi devono sceglie a quale fornitore demandare l’attività di recruiting dei propri talenti.

 

Le possibili vie che conducono a questo processo decisionale sono molteplici: affidarsi ciecamente ai grandi nomi del settore, decidere per sentito dire, raccomandare società con cui si è lavorato in precedenza oppure incontrare Ricercamy e stare ad ascoltare.

 

Durante il processo decisionale, la psicologia dei processi di scelta ci insegna che entrano in gioco diversi escamotage e scorciatoie di pensiero che non sempre si rivelano efficaci.

 

Bias dello Status quo, fallacia di Gabler, euristiche cognitive possono molto spesso interferire con il naturale processo decisionale.

 

 

 

Nonostante il momento storico (attuale), il sistema/modo di fare recruiting delle grandi multinazionali sembra non essere cambiato da quello adottato dalle stesse 10 anni fa, e quindi prendere in considerazione realtà con un modus operandi che scardini l’illusoria certezze del sistema “lavoriamo solo a successo” diventa complicato.

 

Ricercamy nasce dall’esigenza insoddisfatta di un cliente di non trovare/reperire sul mercato una società di consulenza in ambito Recruiting che sia in grado di fornire un servizio ad hoc sul proprio contesto aziendale. Avendo al suo interno una funzione HR strutturata, il nostro cliente si domandava perché mai dovrebbe esternalizzare la ricerca e selezione, quando il suo reale problema è quello di attrarre quei talenti che difficilmente si candiderebbero agli annunci sui vari portali o sul loro sito aziendale.

 

Profili di quel tipo stanno già lavorando e non hanno il tempo materiale a volte di valutare il mercato, quindi hanno bisogno di essere “stuzzicati” tramite una call di caccia. Sono quei candidati che possiedono già le competenze tecniche specifiche per ricoprire le vacancy del nostro cliente, ma sono anche quei talenti che avendo un loro network di contatti personali non vanno sicuramente ne su Linkedin, ne su Monster, ne su Infojob a cercare passivamente la loro nuova occasione lavorativa.

 

Ecco perché noi di Ricercamy, abbiamo scelto di specializzarci nell’Head Hunting. Attraverso la caccia le nostre head hunter arrivano ai candidati prima di Linkedin, vi forniscono i loro profili più aggiornati di Monster e in tempo reale (tramite il file di Mappatura in cloud) e vi inoltrano solo i cv in linea più di quanto Infojobs possa fare!

 

Pietro Marino

HR Consultant | Business Developer