You are currently viewing Come trovare un valido Broker culturale

Come trovare un valido Broker culturale

  • Categoria dell'articolo:News

Sei alla ricerca di un Broker culturale, ma non sai come e dove ricercare figure valide per la tua azienda? Hai già provato a pubblicare un annuncio su Linkedin, Monster e Infojobs, ma oltre ad aver speso del tempo nel fare screening dei cv e non aver trovato la persona che cercavi, hai attivato qualche fornitore esterno senza risultati soddisfacenti?

Stai leggendo l’articolo giusto… leggi come Ricercamy affianca e supporta le aziende del settore artistico-colturale e delle società di consulenza nella ricerca e selezione di profili specializzati.

Il Broker culturale, o anche detto Manager culturale, svolge attività di mediazione tra il sistema artistico, quello culturale e i vari tipi di pubblico che possono fruire di eventi a carattere formativo, si occupa di gestite l’evento sia dal punto di vista organizzativo che gestionale e programmatorio. Sono richieste le competenze tipiche del project management, ovvero tecnico-scientifiche e capacità gestionali lavorando con la Direzione Scientifica delle strutture culturali di cui ne traduce in concreto le varie linee guida. Può essere inquadrato come libro professionista o dipendente di società di consulenza che si occupano di gestire e pubblicizzare eventi di interesse storico-artistico.

Cosa fa unBroker culturale? 

  • Gestire un evento cooperando con altre figure professionali come: ingegneri, architetti, conservatori, archeologi;
  • Valutare l’impatto dell’evento sul pubblico;
  • Studiare la domanda culturale in una determinata area e adottare le migliori strategie per stimolare l’interesse nel pubblico per l’evento;
  • Ricercare e reperire tutte le risorse necessarie al buon andamento del progetto, sia in termini di finanziamenti sia di personale;
  • Organizzare gruppi di lavoro e reperire gli esperti che parteciperanno all’evento;
  • Effettuare visite e sopralluoghi nella struttura e/o negli spazi che saranno dedicati alla manifestazione culturale;
  • Gestire le problematiche legate al trasporto delle opere d’arte, nel caso di mostre dedicate a questo scopo, sviluppando l’evento espositivo lungo tutto il suo percorso.

Principali caratteristiche richieste: 

  • Possiede in genere competenze di tipo umanistico, il titolo di studi più idoneo è una laurea in Conservazione dei Beni Culturali o Lettere con indirizzo storico artistico;
  • Ha acquisito competenze extra-laurea con un master improntato alla gestione manageriale;
  • Possiede doti di intraprendenza, autonomia organizzativa e ottime capacità gestionali;
  • È dotato di importanti qualità di mediazione e di diplomazia;
  • Deve essere in grado di affrontare ogni tipo di situazione dovendo mediare tra diverse figure come enti pubblici e privati;
  • Conosce la legislazione nazionale e comunitaria che regola il campo culturale;
  • Conosce le potenzialità del mercato nel quale opera e le sue dinamiche.

Il Broker culturale ha competenze manageriali, di marketing ed ha maturato competenze culturali che gli permettono di riconoscere le opere d’arte e il loro valore storico-artistico. Questa figura professionale ha una discreta importanza in un paese come l’Italia dotata di un patrimonio unico tra  beni architettonici, archeologici e opere d’arte tra i più vasti al mondo. Lo sviluppo delle tecnologie ha permesso di ampliare le possibilità di diffusione delle informazioni modificando anche la concezione dell’arte e l’approccio verso di esse, la figura che stiamo analizzando rientra in questo quadro di grandi trasformazioni che coinvolge anche le professioni legate al mondo culturale e artistico. Il broker culturale deve pertanto saper utilizzare in maniera proficua le aumentate possibilità di diffusione della conoscenza per pubblicizzare nel migliore dei modi l’evento.

Ricercamy, head hunter rivoluzionario e dinamico, nato nel marzo 2012, si è, sin dalla sua nascita, impegnato ad introdurre nel mondo della Ricerca e Selezione elementi di innovazione che migliorassero la redemption delle attività di Recruiting.

Secondo uno studio di Linkedin, il 75% dei talenti è passivo e sta già lavorando, non dedicandosi proattivamente alla ricerca di nuove opportunità professionali. Solo il 25% di essi si interessa con più costanza alla ricerca attiva di nuove offerte di lavoro. Di conseguenza investire il budget aziendale in abbonamenti e/o offerte di piattaforme di job posting sicuramente non può essere la sola soluzione efficace o quantomeno non potrà essere l’unica.

E’ necessario adottare una metodologia che permetta di arrivare ai migliori candidati: le chiamate di caccia! (o Head Hunting che dir si voglia).

E’ così che i nostri head hunter specializzati trovano personale qualificato per i nostri clienti.

Le chiamate in anonimo, dei nostri consulenti riescono ad intercettare qualsiasi profilo con diverse seniority.

Tramite un pre-screening telefonico molto approfondito, oltre ai dati anagrafici, vengono raccolte tutte le specifiche sull’esperienza del candidato necessarie per valutarne la validità e permettendo così allo stesso di accedere allo step successivo.

Tutto ciò di cui sopra viene svolto e condiviso in tempo reale tramite un file in cloud con il nostro referente delle risorse umane dell’azienda cliente.

La trasparenza e la condivisione immediata è un tratto distintivo di Ricercamy che si è andata specializzando negli anni nella ricerca e selezione di figure tecniche in ambito meccanico, elettrico ed elettronico e grazie allo sviluppo di competenze specifiche e conoscenza dei profili ricercati e del mercato di riferimento.

La modalità operativa del nostro head hunter non prevede che il cliente debba aspettare 2-3 settimane per poter ricevere la prima shortlist di validi profili. Per noi ricerca e selezione del personale significa condivisione in tempo reale e lavorare senza filtri ed a 4 mani con il nostro referente HR.

Cercando personale quotidianamente, i nostri head hunter hanno acquisito un know how e una specializzazione nei loro settori, che ci consentono di essere leader in questo mercato affollato da Recruiter.

Forte dei nostri strumenti, fin dal suo inizio, Ricercamy ha aiutando le aziende metalmeccaniche nella selezione di Personale qualificato difficile da trovare e da inserire. Grazie poi all’offerta commerciale SMART (di Ricercamy), i nostri clienti ci chiedono di svolgere selezioni che tendenzialmente hanno sempre svolto internamente, ma avendo costi certi e non prevedendo né complition fee né esclusiva, si sentono così liberi di delegarci tutta la gestione delle loro vacancy.

Se anche tu sei alla ricerca di questa tipologia di profili, compila la form che trovi di seguito e sarai contattato entro 1 ora dai nostri consulenti.