Come trovare un valido UX Designer

  • Post category:News

Sei alla ricerca di un UX Designer ma stai incontrando difficoltà nel reclutarlo? Ti sei affidato a società di selezione del personale ma non hai avuto i risultati attesi?

In questo articolo ti spieghiamo chi è e di cosa di occupa tale figura e i vantaggi nel rivolgersi a Ricercamy quale partner nella ricerca e selezione di profili nel settore informatico.

Quando si parla di UX design si intende principalmente la progettazione dell’esperienza utente in ambienti digitali come siti weblanding pages, portali di e-commerceapplicazioni (apps) per dispositivi mobile.

Lo User Experience Designer (UX Designer) è lo specialista che progetta e disegna l’esperienza utente, cioè l’insieme di sensazioni, percezioni ed emozioni che un utente prova quando interagisce con un prodotto o usufruisce di un servizio. Il suo obiettivo è la soddisfazione dell’utente e garantire un’esperienza d’uso memorabile.

Lo User Experience Designer lavora principalmente in ambito digital, in agenzie che si occupano di progettazione dell’esperienza utente per conto dei clienti, oppure direttamente al’interno di aziendestart-up e organizzazioni pubbliche e private. Il contratto di lavoro può essere full time o part-time, come dipendente oppure come consulente esterno freelance.

Il lavoro si svolge principalmente al computer, di solito in collaborazione con un team di esperti come Visual DesignersWeb DesignersUI Designers Information Architects, tutti coordinati da un Web Project Manager con l’obiettivo di realizzare un prodotto user-friendly.

Di cosa si occupa nello specifico, l’UX Design? Ecco di seguito una sintetica Job Description.

Le attività ricoperte dal profilo sono genericamente le seguenti:

  • Prima di tutto, lo UX Designer svolge una serie di ricerche qualitative – ad esempio tramite focus group, interviste, questionari, osservazioni sul campo, studi di eye-tracking – per capire i bisogni, le abitudini e le aspettative dei potenziali utenti della piattaforma web o applicazione mobile in via di sviluppo, e analizzare l’esperienza utente ed i problemi riscontrati nella navigazione e l’utilizzo di servizi simili. Utilizza i dati raccolti per definire scenari, casi d’uso e personas, ovvero gli utenti-tipo, accomunati da una serie di caratteristiche, che più probabilmente faranno uso del servizio.
  • Individua quali sono le possibili interazioni uomo-macchina (HCIhuman-computer interaction) e progetta la struttura del sito/app e l’architettura delle informazioni: definisce quali informazioni sono necessarie, la loro tassonomia (in quale ordine e gerarchia le informazioni vanno presentate) e logica di correlazione
  • Si occupa poi di Interaction Design, cioè l’aspetto grafico, visivo e interattivo del sito web o della app, affinché l’uso risulti facile e piacevole sia su desktop che su mobile. In questa fase lo UX designer collabora con lo UI Designer (User Interface Designer), lo specialista che traduce i wireframe e gli sketch (bozze) dello UX Designer nel layout grafico della pagina web. User Experience Designer e User Interface Designer sono due figure professionali distinte, anche se spesso sono incarnate dalla stessa persona (UX/UI Designer)
  • Completata la fase di design e progettazione, lo UX Designer collabora con grafici, Web Developer e direttori creativi per realizzare un primo prototipo del sito web o applicazione mobile. Prima di arrivare alla versione finale del sito, del portale o della app, spesso si sviluppano varianti da sottoporre a test (A/B testing, test di usabilitàremote user testing), per individuare le soluzioni migliori da adottare
  • Approvato e concluso il progetto, il lavoro dello User Experience Designer non è ancora finito: continua infatti a raccogliere dati e feedback sull’uso effettivo del sito, per individuare criticità e problemi di interazione e proporre soluzioni ai bisogni degli utenti.

Mentre, le competenze richieste per candidarsi a questo ruolo sono quasi sempre le seguenti:

  • Solitamente vengono richiesti diplomi di laurea in Computer ScienceMedia e ComunicazioneDigital Marketing, ma l’importante è che la figura abbia competenze di comunicazione e web design, e sia aggiornato sui l’usabilità e accessibilità dei siti web.
  • Corsi o Master che insegnano ad usare gli strumenti e software del settore (come OmniGraffle, InVision, Adobe XD).
  • portfolio con i progetti e lavori realizzati, includendo sketchwireframeuser journey, prototipi e casi d’uso
  • Conoscenza di programmi di grafica e editing di immagini
  • Conoscenza professionale di tool UX
  • Conoscenza di linguaggi di programmazione e progettazione web

Molto importanti sono le soft skill per questa posizione:

  • Creatività e senso estetico
  • Ottime capacità comunicative
  • Flessibilità e problem-solving
  • Capacità di lavorare in team

Nel settore informatico esiste una forte concorrenza sul mercato e la velocità nel contattarli e uno studio di retribuzioni sono le basi per ottimizzare un processo di selezione.

Ricercamy, head hunter rivoluzionario e dinamico, nato nel marzo 2012, si è, sin dalla sua nascita, impegnato ad introdurre nel mondo della Ricerca e Selezione elementi di innovazione che migliorassero la redemption delle attività di Recruiting.

Secondo uno studio di Linkedin, il 75% dei talenti è passivo e sta già lavorando, non dedicandosi proattivamente alla ricerca di nuove opportunità professionali. Solo il 25% di essi si interessa con più costanza alla ricerca attiva di nuove offerte di lavoro. Di conseguenza investire il budget aziendale in abbonamenti e/o offerte di piattaforme di job posting sicuramente non può essere la sola soluzione efficace o quantomeno non potrà essere l’unica.

E’ necessario adottare una metodologia che permetta di arrivare ai migliori candidati: le chiamate di caccia (o Head Hunting che dir si voglia)!

E’ così che i nostri head hunter specializzati trovano personale qualificato per i nostri clienti.

Le chiamate in anonimo, dei nostri consulenti riescono ad intercettare qualsiasi profilo con diverse seniority.

Tramite un pre-screening telefonico molto approfondito e tecnico, oltre ai dati anagrafici, vengono raccolte tutte le specifiche sull’esperienza del candidato necessarie per valutarne la validità e permettendo così allo stesso di accedere allo step successivo.

Tutto ciò di cui sopra viene svolto e condiviso in tempo reale tramite un file in cloud in cui è possibile lavorare a quattro mani con il referente delle risorse umane dell’azienda cliente, che non deve aspettare 2-3 settimane per poter ricevere la prima shortlist di validi profili, ma giusto poche ore!

La trasparenza e la condivisione immediata è un tratto distintivo di Ricercamy che si è andata specializzando negli anni nella ricerca e selezione di figure tecniche in ambito informatico e grazie allo sviluppo di competenze specifiche e conoscenza dei profili ricercati e del mercato di riferimento.

Cercando personale quotidianamente, i nostri head hunter hanno acquisito un know how e una specializzazione nei loro settori, che ci consentono di essere leader in questo mercato affollato da Recruiter.

Forte dei nostri strumenti, fin dal suo inizio, Ricercamy ha aiutando dalle più piccole Start Up informatiche, ai grandi Colossi IT nella selezione di Personale qualificato difficile da trovare e da inserire. Grazie poi all’offerta commerciale SMART i nostri clienti ci chiedono di svolgere selezioni che tendenzialmente hanno sempre svolto internamente, ma avendo costi certi e non prevedendo né completion fee né esclusiva, si sentono così liberi di delegarci tutta la gestione delle loro vacancy, o quelle attività più ostiche o ripetitive alleggerendosi il lavoro.

Se anche tu sei alla ricerca di questi profili, non aspettare!

Compila la form che trovi di seguito e sarai contattato entro un’ora dai nostri consulenti specializzati.

Fabiola Rezzonico

Divisione IcT

Ricercamy