Le persone hanno una cosa in comune: sono tutte differenti. (Robert Zend)

Oggi vorrei porre la vostra attenzione su un tema molto dibattuto su Linkedin quanto altrove: il valore della DIFFERENZA!

Mi chiamo fuori da discorsi politici, non è il mio mestiere!

Sicuramente nell’ambito della vita quotidiana a tutti capita di dare un’occhiata fuori dalla propria confort zone e qui tanti cascano! Il cambiamento spesso spaventa perché ti porta a sperimentare nuovi percorsi mai affrontati prima, di cui non hai “il libretto di istruzioni”. Ma proprio da qui nasce il valore della differenza: nel bene o nel male, imparerai sempre qualcosa di nuovo e ne uscirai arricchito, per forza!

Ricercamy è nata circa 7 anni fa e da allora abbiamo sempre sperimentato nuovi canali di comunicazione con clienti e candidati, siamo stati precursori di nuove modalità di selezione che ci hanno portati a rompere gli schemi rispetto ad una selezione che per troppi anni si è svolta nella stessa maniera. Quante grosse società di Selezione del Personale (sedicenti Head Hunter) conoscete che si muovono sempre nello stesso mesozoico modo da mille anni?

Job description, annuncio, short list di 3 profili, fine!

Ma perché (???), ci siamo chiesti, limitare la possibilità delle aziende di avere una chiara visione e fotografia di un determinato profilo sul mercato? Perché ad esempio, inviare solo una misera short list di 3 (se va bene 4) contabili ad esempio e non un file condiviso con decine di contabili provenienti da loro competitor fra cui scegliere?

L’esigenza delle aziende oggi, non è colloquiare i candidati, ma arrivare, in breve tempo, ai candidati giusti!

E da qui nasce la nostra Offerta SMART. Attraverso l’acquisto di un pacchetto di ore, il cliente ottiene la disponibilità dei nostri Head Hunter di fare caccia su quanto esattamente serve loro al momento. E in più acquista la mia disponibilità a colloquiare, se vuole, uno o più candidati di suo interesse, di qualunque provenienza.

Quindi: trasparenza, flessibilità, e possibilità dell’azienda di monitorare in ogni momento la nostra attività…. e una variabile che generalmente suscita “l’effetto WOW” in chi si occupa di selezione: ah… dimenticavo: nessuna fee di inserimento!!!

Colgo l’occasione di un episodio accaduto proprio questa mattina per un chiarimento relativo agli annunci. Mi scrive un candidato dicendomi che su un noto sito ha letto un nostro annuncio, ma non ha trovato il classico form per la candidatura. E’ andato sul nostro sito e non ha più trovato l’annuncio. Dunque, in un mondo in cui gli annunci “civetta” la fanno da padroni, ha pensato per fortuna di scrivermi per chiedermi un chiarimento.

Ecco, vi segnalo e vi confermo che per cause non dipendenti dalla nostra volontà, alcuni siti di job posting e alcuni social, pubblicano nostri vecchi annunci di lavoro riferiti a selezioni ormai chiuse da tempo.

In un momento storico in cui i candidati sono disillusi rispetto ai percorsi di selezione ed agli annunci che trovano sui siti di ricerca e selezione e su Linkedin, questo intoppo proprio non ci voleva!

Urge un chiarimento!

Avete provato a pubblicare un annuncio, anche in chiaro e ad attendere le risposte? Mai come in questi ultimi mesi il numero di profili in linea ricevuti è prossimo allo zero! Quindi cari  Direttori HR, non cercate chi vi può seguire un processo di ricerca e selezione, ma piuttosto affidatevi a chi vi trova i candidati giusti cioè ad un vero head hunter!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valorizzate la differenza! Chi vi conferma pubblicamente che i propri annunci non sono riferiti ad opportunità reali? 

E se siete stanchi di cercare, ma volete chi vi trova davvero i candidati giusti, non esitate a contattarci!!

Alessandra Zoppi

Senior HR Recruiter e Business Developer Divisione Retail presso Ricercamy Srl