L’evoluzione della Ricerca e Selezione del Personale in Italia | Il modello Ricercamy

Con l’arrivo del nuovo anno si sa è tempo di bilanci e di buoni propositi. Anche noi di Ricercamy abbiamo voluto fare una rapida analisi delle tendenze degli ultimi mesi nell’ambito della ricerca e selezione del personale in Italia.

Se da un lato, nella seconda metà del 2018, il volume delle assunzione in azienda si è mantenuto costante, dall’altro la volontà delle imprese stesse è stata quella di centralizzare ed internalizzare i processi di selezione, non sempre con gli esiti sperati. Questo non perché non ci siano le competenze giuste, ma perché a volte il tempo è per così dire “tiranno”.

Gli strumenti per trovare i migliori talenti sono alla portata di tutti, ma saperli utilizzare con precisione e professionalità richiede ancora una volta “tempo”.

Spesso mi capita che mi venga detto “preferisco collaborare con società che non prevedono fee di anticipo, ma che lavorino a successo”: “BENISSIMO” è ciò che mi hanno insegnato a dire, ma c’è da chiedersi: quanto tempo (e di che qualità?) verrà dedicato da queste società nella ricerca proattiva di profili validi? Ma soprattutto: “quanto tempo passerà affinché venga trovato il profilo che sto ricercando?”

Quando passano mesi e si è presa visione di decine e decine di curricula, ma di 0 validi profili realmente pronti a valutare il mercato, è bene, o forse è meglio dire “saggio”, iniziare a farsi delle domande.

Noi di Ricercamy ci interroghiamo quotidianamento sul “come” poter supportare al meglio le aziende, sul come agevolare gli HR interni alle stesse nel processo di recruiting dei migliori profili.

Questo continuo confronto con le realtà, e di conseguenza con il mercato del lavoro, ci ha portato a modulare e customizzare i nostri servizi fino alle attuali soluzioni.

Esemplificativo a tal proposito è la storia del nostro servizio SMART. Un nostro storico cliente a fronte di diverse necessità, ormai alcuni anni fa, ci chiede in prestito un consulente per diverse ore al fine di reperire profili validi sul mercato attraverso l’attività di head hunting.

Da qui l’idea di consentire alle aziende di delegare solo una parte del processo di selezione che sia la caccia, il pre-screening telefonico, screening dei cv ecc … il tutto con un doppio vantaggio:

  1. poter sfruttare uno dei pacchetti di ore in vendita, nell’arco di 6 mesi o di un anno (in funzione del pacchetto stesso)
  2. dall’altro non essere più vincolati da fee all’inserimento di ogni profilo, ma solo il costo del servizio. Quindi costi certi e nessuna sorpresa.

“Finalmente qualcosa di diverso e innovativo” sono le parole dei più rivoluzionari del settore, qualche perplessità invece per la retroguardia. A tal proposito sorge spontanea una domanda: “Lavorando a successo con le società di selezione con cui scegliete di collaborare, come fate a quantificare le ore e il lavoro svolto di giorno in giorno dai consulenti che seguono la vostra ricerca? Occhio non vede, cuore non duole, ma nel nostro caso “occhio che vede e cuore felice”.

Se anche la tua azienda sta ricercando nuovi profili e non sai come muoverti, se non sei soddisfatto dei tuoi fornitori, compila il form qui sotto e verrai contattato, senza impegno, da uno dei nostri Head hunter per una consulenza gratuita.