Come trovare un valido Network Engineer

Come trovare un valido Network Engineer

  • Post category:News

Sei alla ricerca di un Network Engineer ma stai incontrando difficoltà nel reclutarlo? Ti sei affidato a società di selezione del personale ma non hai avuto i risultati attesi?
In questo articolo ti spieghiamo chi è e di cosa di occupa tale figura e i vantaggi nel rivolgersi a Ricercamy quale partner nella ricerca e selezione di profili nel settore informatico.

Il Network Engineer è un ingegnere informatico che si occupa del buon funzionamento delle varie reti di comunicazioni. Oggi la tecnologia  ha permesso l’accesso ad un’infinità di dati che però vanno gestiti in modo ottimale ma non solo: è importante anche che l’utilizzo e la condivisione di questi dati tramite computer avvengano in modo facile ed efficiente. 
Gli ingegneri di rete sono appunto i professionisti che svolgono questo lavoro “invisibile” e permettono a tutti noi di accedere alle reti di comunicazione
Il corso di studi migliore per poter diventare ingegnere di rete è quello in Ingegneria delle Telecomunicazioni, ma è molto valido anche quelli in Informatica con specializzazione sempre in telecomunicazioni o in reti.  
Una volta conseguita la laurea, si dovrà continuare a studiare (come sempre avviene quando si parla di informatica, campo in continua evoluzione), perché in questo caso è consigliabile ottenere più certificazioni possibili (come quelle di Cisco o Microsoft), in modo da convalidare le varie competenze in molteplici settori.
Tra le Formazioni e certificazioni richieste:

  • Cisco (CCNA, CCNP, CMNA)
  • Checkpoint
  • RAD
  • Ceragon
  • xWDM (Adva, Huawei, Packet Light, Nokia, etc)
  • Fortinet
  • Framework di project management 

 
Cosa fa un Network Engineer? Quali sono le sue principali responsabilità dentro di una azienda?
Il compito del Network Engineer è quindi quello di gestire nel modo più ottimale possibile i flussi di dati in rete. 
Questa particolare figura lavorativa ha il compito di rendere i dati condivisi di facile utilizzo per i vari utenti, che si tratti della rete più vasta e ben nota (ovvero internet) quanto di gestire un network aziendale più limitato e specifico, necessario per dare a tutti i dipendenti un semplice accesso ai dati. 
Per essere bravi in questa professione, non si dovrà quindi soltanto costruire la rete informatica ma anche essere in grado di risolvere i vari problemi che possono derivare dal suo utilizzo, come correggere errori, aggiornare l’infrastruttura all’occorrenza, supportare gli utenti e recuperare i dati in caso di crash del sistema e altro ancora.

Che competenze deve avere un Network Engineer?

L’ingegnere di rete dovrà quindi essere dotato di una serie di competenze che gli permettano di possedere una buona conoscenza degli strumenti tecnici su cui dovrà lavorare e che formano le basi dell’infrastruttura della rete informatica, come server, router, strumenti di sicurezza informatica di amministrazione, firewall, protocolli di rete e ovviamente software e hardware specifici.

Tra le principali competenze tecniche richieste:

  • Capacità autonoma di configurazione apparati di rete sia tramite CLI che GUI
  • Focalizzazione sulle tecnologie: Router, Switch, Controller e Access Point
  • Conoscenza delle tipologie ed applicazioni Carrier Ethernet (E-Line, E-Lan, E-Tree, etc) e relative configurazioni
  • Conoscenza delle tecnologie di trasporto WAN (SDH, PDH, MPLS, Ethernet)
  • Conoscenza di protocolli WAN (es. IPv4, IPv6, BGP, OSPF)
  • Conoscenza di reti e tecnologie LAN, tipologie e protocolli di protezione (es. STP, RSTP, MSTP, G.8032) nonché standard di sicurezza quali 802.1x/TACACS/RADIUS e sistemi di gestione di accessi
  • Conoscenza di apparati di protezione perimetrale (Firewall NGFW, IPS/IDS) nonché di accesso protetto remoto con le relative funzionalità quali VPN, DMVPN, IPSec, Url Filtering ecc.
  • Conoscenza di Bilanciatori di Banda
  • Conoscenza di terminologie ed applicazioni SDN, VNF etc.
  • Conoscenza dalla lingua inglese pari o superiore a livello B2
  • Conoscenza di sistemi di gestione e/o Orchestrator
  • Capacità di operare su sistemi di ticketing dei vendor e della società
  • Autonomia nella redazione di documentazione tecnica di progetto in base ai requisiti e agli obiettivi del cliente e dell’azienda (assessment, relazioni, solution design, SOW, schemi e diagrammi), redazione di verbali e minute di SAL.


Completano il profilo ovviamente soft skills importanti, quali: attitudine al lavoro in team, proattività e creatività, buone doti di organizzazione e orientamento al risultato.
Nel settore informatico esiste una forte concorrenza sul mercato e la velocità nel contattarli e uno studio di retribuzioni sono le basi per ottimizzare un processo di selezione.
Ricercamy, head hunter rivoluzionario e dinamico, nato nel marzo 2012, si è, sin dalla sua nascita, impegnato ad introdurre nel mondo della Ricerca e Selezione elementi di innovazione che migliorassero la redemption delle attività di Recruiting.
Secondo uno studio di Linkedin, il 75% dei talenti è passivo e sta già lavorando, non dedicandosi proattivamente alla ricerca di nuove opportunità professionali. Solo il 25% di essi si interessa con più costanza alla ricerca attiva di nuove offerte di lavoro. Di conseguenza investire il budget aziendale in abbonamenti e/o offerte di piattaforme di job posting sicuramente non può essere la sola soluzione efficace o quantomeno non potrà essere l’unica.
E’ necessario adottare una metodologia che permetta di arrivare ai migliori candidati: le chiamate di caccia (o Head Hunting che dir si voglia)!
E’ così che i nostri head hunter specializzati trovano personale qualificato per i nostri clienti.
Le chiamate in anonimo, dei nostri consulenti riescono ad intercettare qualsiasi profilo con diverse seniority.
Tramite un pre-screening telefonico molto approfondito e tecnico, oltre ai dati anagrafici, vengono raccolte tutte le specifiche sull’esperienza del candidato necessarie per valutarne la validità e permettendo così allo stesso di accedere allo step successivo.
Tutto ciò di cui sopra viene svolto e condiviso in tempo reale tramite un file in cloud in cui è possibile lavorare a quattro mani con il referente delle risorse umane dell’azienda cliente, che non deve aspettare 2-3 settimane per poter ricevere la prima shortlist di validi profili, ma giusto poche ore!
La trasparenza e la condivisione immediata è un tratto distintivo di Ricercamy che si è andata specializzando negli anni nella ricerca e selezione di figure tecniche in ambito informatico e grazie allo sviluppo di competenze specifiche e conoscenza dei profili ricercati e del mercato di riferimento.
Cercando personale quotidianamente, i nostri head hunter hanno acquisito un know how e una specializzazione nei loro settori, che ci consentono di essere leader in questo mercato affollato da Recruiter.
Forte dei nostri strumenti, fin dal suo inizio, Ricercamy ha aiutando dalle più piccole Start Up informatiche, ai grandi Colossi IT nella selezione di Personale qualificato difficile da trovare e da inserire. Grazie poi all’offerta commerciale SMART i nostri clienti ci chiedono di svolgere selezioni che tendenzialmente hanno sempre svolto internamente, ma avendo costi certi e non prevedendo né completion fee né esclusiva, si sentono così liberi di delegarci tutta la gestione delle loro vacancy, o quelle attività più ostiche o ripetitive alleggerendosi il lavoro.
Se anche tu sei alla ricerca di questi profili, non aspettare!
Compila la form che trovi di seguito e sarai contattato entro un’ora dai nostri consulenti specializzati.
Martina Frangiolini
HR Consultant
Ricercamy