LA CONOSCENZA DEL MERCATO…UN VANTAGGIO COMPETITIVO

Ricercamy ha da sempre seguito ricerche nel settore Chimico-Farmaceutico. Da diversi anni, infatti, collaboriamo con alcune aziende del settore, dalle più piccole alle grandi multinazionali.

Quello che ci contraddistingue è che il brief di uno specifico settore può essere raccolto da un qualsivoglia consulente, ma la ricerca vera e propria generalmente viene seguita da chi ha le competenze e le conoscenze di quel settore/ruolo aziendale.

Vi voglio raccontare un progetto che abbiamo seguito recentemente e che ci ha permesso, grazie appunto alla conoscenza del settore, di raggiungere il risultato richiesto in brevissimo tempo.

Il Cliente, per noi nuovo, un’azienda del settore Farmaceutico, ci ha richiesto una figura molto particolare, un Responsabile Qualità del laboratorio Microbiologico. La particolarità non era data tanto dalla figura in sé, quanto dal fatto che il candidato ideale doveva essere un laureato in biologia, iscritto all’ordine dei biologi e dal tipo di inserimento che l’azienda in quel momento poteva offrire…un contratto di sostituzione maternità. Una vera impresa!

L’azienda, per testarci, dato che non avevamo mai avuto l’occasione di collaborare con loro,  ha scelto di lavorare con lo nostra soluzione Business, che ci ha permesso di effettuare una mappatura del mercato tramite l’attività di head hunting, di condividere le informazioni con il Cliente, di fare delle brevi interviste telefoniche e selezionare poi i candidati tramite un video colloquio, mentre infine, è stata l’azienda stessa ad effettuare i colloquio di persona con i candidati da noi presentati.

Avevamo tempi strettissimi, siamo stati in azienda a raccogliere il brief un giovedì e già per il giovedì successivo il Cliente aveva la possibilità di visionare i curricula dei potenziali candidati allineati alla posizione.

Si è trattato di una sfida per Ricercamy, ma le sfide ci piacciono. Inoltre si è trattato di un’occasione più unica che rara per dimostrare al nuovo Cliente la nostra affidabilità e le nostre capacità.

Ci siamo subito attivati, con vari canali, abbiamo pubblicato gli annunci su diversi portali, effettuato una query nel nostro CRM e contestualmente iniziato l’attività di head hunting.

Come risultato abbiamo ottenuto in breve tempo un numero sufficiente di candidature da poter colloquiare in video. Tuttavia ancora non avevamo il candidato “perfetto”, quello che ci fa brillare gli occhi quando lo “incontriamo” già sulla carta e che ci fa dire “ecco, è lui/lei!”…

Ma avendo nel nostro team chi si occupa del settore, al consulente in questione gli si è accesa una lampadina e, grazie alla sua esperienza e alle conoscenze nell’ ambito farmaceutico, siamo riusciti a trovare un nominativo, uno solo, ma quello potenzialmente giusto!

Effettuati i vari colloqui e selezionati i 2/3 candidati in linea, esattamente 6 giorni dopo (Mercoledì) la raccolta del brief abbiamo presentato la nostra shortlist al Cliente…il Venerdì successivo la nostra candidata (segnalata dal collega) ha ricevuto la lettera di impegno…eravamo increduli, non per aver concluso positivamente l’iter di selezione, ma per essere riusciti nell’arco di una settimana a chiudere una ricerca!

Con l’head hunting si arriva ovunque si voglia, ma spesso sono le proprie conoscenze legate a uno specifico settore che ci permettono di essere rapidi, efficienti ed efficaci.

Se vi ho incuriosito e volete maggiori informazioni riguardo ai nostri pacchetti e conoscere le nostre specializzazioni, contattateci!

Cristina Raimondo