LEGITTIMO LICENZIARE IL LAVORATORE CHE NON RIENTRA IN SEDE

La Corte di Cassazione con la sentenza 5056 del 15/3/16 ha stabilito che è legittimo il licenziamento di un lavoratore che rifiuta di tornare ad eseguire la prestazione lavorativa in sede anziché dal suo domicilio come precedentemente definito. Nella fattispecie una lavoratrice si era rifiutata di eseguire la sua prestazione lavorativa non più da casa, ma negli uffici dell'azienda sollevando anche la questione dei mancati pagamenti degli ultimi stipendi. A seguito del rifiuto la società decideva di…

Continua a leggere LEGITTIMO LICENZIARE IL LAVORATORE CHE NON RIENTRA IN SEDE