Come trovare un valido Data Scientist

  • Post category:News

Sei alla ricerca di un Data Scientist ma non sai come e dove ricercare figure valide per la tua azienda? Hai già provato a pubblicare un annuncio su LinkedIn, Monster e Infojobs, ma oltre ad aver speso del tempo nel fare screening dei cv e non aver trovato la persona che cercavi, hai attivato qualche fornitore esterno senza risultati soddisfacenti?

Beh… leggi questo articolo su come Ricercamy affianca e supporta le aziende in ambito tecnico nella ricerca e selezione di profili informatici.

 

Ormai tutte le nostre attività, se non la nostra vita, sono legate a numeri, percentuali e ci affidiamo a loro per raggiungere i nostri obiettivi, calcolare le probabilità, pianificare i successi e tentare di sfuggire ai grandi errori.

Ci son persone che fin da bambini sono sempre stati attratti dai numeri, dati e hanno poi trasformato questa loro passione in un lavoro orientando anche i propri studi a scienze quali la matematica, la statistica, ecc…

Il 18 febbraio 2015 DJ Patil è stato nominato dall’ex Presidente degli Stati Uniti Obama primo U.S. Chief Data Scientist. Il compito affidato a questa nuova figura, inserita all’interno del White House Office of Science and Technology Policy, è stato quello di liberare il valore contenuto nei dati in mano alla Pubblica Amministrazione Americana, portando benefici che potessero ripagare gli investimenti effettuati nella raccolta stessa di dati.

Il titolo di cui è stato insignito DJ Patil non è casuale, infatti a lui e Jeff Hammerbacher, founder e Chief Scientist di Cloudera, viene attribuito il merito di aver coniato il termine Data Scientist nel 2008, per indicare una nuova figura professionale in grado di effettuare analisi su una grande mole di dati volte ad estrapolare informazioni rilevanti che possano essere di valore per l’azienda in cui operano.

L’Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence monitora la presenza dei Data Scientist all’interno delle grandi aziende italiane, ed ha assistito ad un aumento considerevole di aziende con al proprio interno dei Data Scientist. Oggi circa il 60% delle aziende italiane infatti ha inserito almeno una figura di Data Analyst la cui RAL è mediamente di 30.000 € .

Essenzialmente, si può dire che un data scientist è un esperto capace di estrapolare analisi e report da quelle che sono grandi quantità di dati, ordinati e non ordinati in possesso dell’azienda. Tale figura è sempre più ricercata in quanto grazie alle sue competenze trasversali riesce ad estrapolare informazioni in grado di guidare al meglio le scelte di business e aiutare un’impresa a capire la direzione da prendere.

La sua attività è di grande aiuto oggi, in quanto le organizzazioni si affidano sempre di più a big data, tecnologie cloud e machine learning per le proprie strategie.

Il data scientist oltre a saper leggere ed interpretare i dati, ha un compito ancora più importante: tradurre i dati in obiettivi aziendali e in informazioni comprensibili anche a chi non è del mestiere e quindi da tutte le figure aziendali e stakeholder coinvolti. 

Conoscenza approfondita di modelli matematico-statistici e algoritmi, tecniche di programmazione necessarie per implementarli e capacità di raccontare le evidenze in modo sintetico e semplice, ecco qual è l’identikit del Data Scientist ideale.

Cosa fa nello specifico questa figura? Ecco di seguito la Job Description di un Data Scientist.

La maggior parte dei Data Scientist sono laureati in Matematica, Statistica, Economia, Ingegneria Informatica, molti di loro han frequentato anche Master, e soprattutto possiedono un approccio analitico e la capacità di orientarsi all’interno di sistemi complessi.

In base ovviamente ai contesti aziendali, la maggior parte delle richieste in questo periodo prevedono i seguenti punti:

  • capacità di utilizzare almeno un linguaggio di programmazione, in particolare R o Python.
  • competenze di Machine Learning e Deep Learning
  • conoscenza Amazon aws – Google Cloud – Analytics
  • pregressa esperienza in gestione Data Lake
  • molto gradite capacità di sviluppare e implementare algoritmi di Machine Learning.
  • Inglese  ottimo sia scritto che orale
  • Disponibilità a trasferte 
  • Team Building, doti di organizzazione, comunicazione, ed empatia
  • Capacità di analisi, sviluppo soluzioni e migliorie

Ricercamy, head hunter rivoluzionario e dinamico, nato nel marzo 2012, si è, sin dalla sua nascita, impegnato ad introdurre nel mondo della Ricerca e Selezione elementi di innovazione che migliorassero la redemption delle attività di Recruiting.

Secondo uno studio di Linkedin, il 75% dei talenti è passivo e sta già lavorando, non dedicandosi proattivamente alla ricerca di nuove opportunità professionali. Solo il 25% di essi si interessa con più costanza alla ricerca attiva di nuove offerte di lavoro. Di conseguenza investire il budget aziendale in abbonamenti e/o offerte di piattaforme di job posting sicuramente non può essere la sola soluzione efficace o quantomeno non potrà essere l’unica.

E’ necessario adottare una metodologia che permetta di arrivare ai migliori candidati: le chiamate di caccia (o Head Hunting che dir si voglia)!

E’ così che i nostri head hunter specializzati trovano personale qualificato per i nostri clienti.

Le chiamate in anonimo, dei nostri consulenti riescono ad intercettare qualsiasi profilo con diverse seniority.

Tramite un pre-screening telefonico molto approfondito e tecnico, oltre ai dati anagrafici, vengono raccolte tutte le specifiche sull’esperienza del candidato necessarie per valutarne la validità e permettendo così allo stesso di accedere allo step successivo.

Tutto ciò di cui sopra viene svolto e condiviso in tempo reale tramite un file in cloud in cui è possibile lavorare a quattro mani con il referente delle risorse umane dell’azienda cliente, che non deve aspettare 2-3 settimane per poter ricevere la prima shortlist di validi profili, ma giusto poche ore!

La trasparenza e la condivisione immediata è un tratto distintivo di Ricercamy che si è andata specializzando negli anni nella ricerca e selezione di figure tecniche in ambito informatico e grazie allo sviluppo di competenze specifiche e conoscenza dei profili ricercati e del mercato di riferimento.

Cercando personale quotidianamente, i nostri head hunter hanno acquisito un know how e una specializzazione nei loro settori, che ci consentono di essere leader in questo mercato affollato da Recruiter.

Forte dei nostri strumenti, fin dal suo inizio, Ricercamy ha aiutando da piccole Start Up informatiche, ai grandi Colossi IT nella selezione di Personale qualificato difficile da trovare e da inserire. Grazie poi all’offerta SMART i nostri clienti ci richiedono di svolgere selezioni che tendenzialmente hanno sempre svolto internamente, ma avendo costi certi e contenuti che non prevedendo né completion fee né esclusiva, si sentono liberi di delegarci tutta la gestione delle loro vacancy, o quelle attività più ostiche o ripetitive alleggerendosi il lavoro permettendosi così di concentrarsi sui rispettivi core business.

Se anche tu sei alla ricerca di questa tipologia di profili, compila la form che trovi di seguito e sarai contattato entro 1 ora dai nostri consulenti.

Fabiola Rezzonico

Senior Hr Recruiter – Head Hunter – Business Developer

Divisione IT

Ricercamy.com