La mia immagine online e il mondo del lavoro

Ricercamy.com ha fatto della tecnologia il punto di partenza ed il fulcro del proprio business all’interno del settore della ricerca e selezione del personale. Sempre più i social network professionali e non, i siti internet, le campagne pubblicitarie online (mobili o meno) sono da noi ritenute strategiche per poter raggiungere il pubblico più ampio (aziende e candidati) in modo veloce, preciso e bidirezionale.

Ciò che però riscontriamo incontrando tutti i giorni decine di candidati a colloquio è la scarsa attenzione a quella che con un inglesismo chiameremmo online reputation. In sostanza quella che è la nostra immagine presente all’interno del grande mondo di internet. Ce ne accorgiamo quando, per completare il profilo delle persone incontrate per delle selezioni, facciamo delle ricerche su Google inserendone i dati.

Capita infatti che a fronte di candidature estremamente professionali sia in termini di curriculum che di presenza, si possano reperire in rete immagini di vita privata che poco hanno a che fare con la austerità tipica del mondo lavorativo. Spesso e volentieri questo accade poichè banalmente non vengono inserite le le corrette impostazioni di privacy su Facebook o su altri social network. Questo chiaramente è ormai un aspetto da curare con grande attenzione.

Lavorare sul proprio personal branding online, significa ad esempio inserire parole chiave nel proprio profilo Linkedin che permettano a chi si occupa di ricerca e selezione di individuare velocemente il proprio profilo tra i tanti potenzialmente in linea con le posizioni ricercate, piuttosto che creare una propria presentazione utilizzando Slideshare.net, ottima applicazione che permette di fare presentazioni (simil-Powerpoint) perfettamente indicizzate dai motori di ricerca.

Per emergere dalla massa di profili simili al nostro, può essere inoltre molto utile partecipare a forum di discussione specifici creati ad hoc su Linkedin, ma anche su siti dedicati al mondo del lavoro dei principali quotidiani italiani. Non bisogna mai sottovalutare la portata della visibilità generata da questi strumenti ormai largamente diffusi.

Come avrete capito sono tanti i pezzi che contribuiscono a creare la vostra immagine social e tutti sono importanti per arrivare al risultato che vi siete prefissati. Ma ancor più importante è non commettere l’errore di sottovalutare il fatto che, a meno di complicate e a volte costose procedure, tutto ciò che scriverete in rete potrebbe rimanerci per anni. Fate bene i vostri conti fin da subito.

Vittorio Nascimbene